Professione pedagogista

Guido Pesci inizia la libera professione nel Centro Pedagogico e Ortopedagogico in piazza Indipendenza a Firenze e per la sua esperienza “sul campo” e la sua formazione assume notorietà e viene chiamato a partecipare a consulenze nelle scuole e nei Centri Specialistici di Riabilitazione pubblici e privati. La professione si arricchisce anche per l’incarico ricevuto dall’Istituto di Pedagogia dell’Università di Firenze di Addetto alle Esercitazioni Didattiche.

STUDIO INDIPENDENZA
CSA VIA NARDI

Nel 1973 il Centro di piazza Indipendenza si trasferisce in via Iacopo Nardi dove, assieme al prof. Edo Bonistalli e alla prof.ssa Anna Pesci danno vita al Centro Studi Antie-marginazione.

??????????

Nel 1980 Guido Pesci apre un proprio Centro in via Gioberti a Firenze in cui trova sede l’ASSIO-Associazione Insegnanti Ortofrenici e successivamente la redazione della rivista L’Insegnante Specializzato, periodico quadrimestrale, organo dell’ASSIO di cui è fondatore e direttore responsabile. Contemporaneamente alla libera professione Guido Pesci svolge attività di docenza, una opportunità per trasmettere ogni risultato della ricerca e della sperimentazione; la professione di pedagogista trova opportunità nei dibattiti, conferenze e incontri sulla teoria e pratica della pedagogia e nelle occasione di impegni pubblici come convegni e congressi.

Docenze

Guido Pesci assume titolarità per l’insegnamento alla Scuola Magistrale Ortofrenica di Firenze in area pedagogica di più formazioni: in Educazione psicomotoria e espressiva (Anni Acc.:1986-1987/1987-1988/1989-1990/1990-1991/1992-1993/1993-1994); in Metodologia e didattica dell’intervento educativo e rieducativo (Anni Acc.: 1983-1984/1985-1986); in Metodologia (Anni Acc. 1985-1986).

Al Corso biennale di specializzazione per insegnanti di sostegno tenuto presso l’Istituto Professionale di Stato Aurelio Nicolodi di Firenze gli viene conferita l’area disciplinare di insegnamento in Pedagogia (Anno Acc. 1996 e 1997), così come al Corso di specializzazione dell’Università degli Studi di Firenze (Firenze 2001) e il Corso tenuto dal Provveditorato agli Studi di Arezzo (Anno Acc.2001).

ISTITUTO NICOLODI
UNIV.AREZZO

Nello stesso anno Accademico è Docente all’Università degli Studi di Siena-Dipartimento Scienze della Formazione di Arezzo dal 2001, per l’insegnamento di Pedagogia speciale.

Docenze in Corsi inferiori ai due anni

Guido Pesci è docente nel  Corso di  Cultura Magistrale riconosciuto dal Ministero della P.I. (con inizio febbraio 1985), nel Corso di aggiornamento su: Individuazione del ruolo del docente  di classe nell’ambito  dell’interdisciplinarità  prevista dai nuovi programmi, Direzione Didattica Circolo n.23 Firenze, (inizio 16 ottobre 1985); nei corsi su: Metodologia e didattica dell’intervento educativo e rieducativo, Provveditorato agli Studi di Cagliari, (Anni Acc.1985-1986), e nei Corsi del Piano pluriennale per l’aggiornamento tenuti dall’IRRSAE di L’Aquila (anno 1989).

USP CAGLIARI

Docenze in corsi brevi

Direzione Didattica di San Giovanni Valdarno, Corso su: L’integrazione degli handicappati (San Giovanni Valdarno 3 dicembre 1977); Associazione Italiana Logopedisti e la rivista “La vita Scolastica”, Corso su: La comunicazione (31  marzo-13 aprile 1981); USL n. 6 e Circoscrizione n.2 del Comune di Capannori Incontro di studio su: Scuola elementare e scuola media: continuità di un dialogo (Capannori 12 aprile 1983); Centro Culturale Polivalente del Comune di Chiaravalle incontri sul Problema dei soggetti in difficoltà e la loro integrazione (Chiaravalle 6, 13 e 20 aprile 1984); Provveditorato agli Studi di Pistoia, Seminario di aggiornamento su: Problemi dell’integrazione (Montecatini dicembre-giugno 1985);

SCUOLA REGGELLO

Direzione Didattica  Statale di Reggello, Corso di aggiornamento su: Osservazione come propedeutica alla programmazione (gennaio-giugno 1986); Provveditorato agli Studi di Firenze, Giornata dedicata ai problemi delle psicosi infantili (12 marzo 1986); ANFFAS Cagliari, Tecniche di rilassamento (Cagliari 26-29 novembre 1987);

Centro Didattico di Prato, Corso su: Il linguaggio della comunicazione (febbraio 1987); F.I.S.M. Federazione Italiana Scuole Materne, Corso di aggiornamento su: Linguaggio e interazione (Lucca 16 aprile 1988);  Centro di Rieducazione Ortofonica, Workshop su Tecniche di rilassamento (Firenze 3-4 dicembre 1988); Regione Marche-USL n.9, Corso di aggiornamento su: Le tecniche di rilassamento nel trattamento delle disfonie (Falconara 9-12 marzo 1989); AS.PE.I-Associazione Pedagogica Italiana, Pomeriggi Pedagogici Fiorentini, presso la Facoltà di Magistero Firenze (5 febbraio 1989); Provveditorato agli Studi di Arezzo e Distretto Scolastico n.29, Corso di aggiornamento: Dalle diagnosi funzionali al PEI (Poppi 23 marzo/31 marzo 1992);

CRO FIRENZE
SCUOLA TAVARNELLE

Direzione Didattica  Statale Tavarnelle Val di Pesa,  Corso di aggiornamento su: La manifestazione dei vari disturbi di apprendimento (16 marzo 1994); Direzione Didattica  Statale Tavarnelle Val di Pesa, Corso di aggiornamento su: Disadattati e difficoltà di apprendimento (9  maggio 1994);

Istituto di Riabilitazione Viciomaggio, Corso di formazione sul Metodo di rilassamento Wintrebert (Arezzo 25 giugno 1995); Università di Firenze-Dipartimento Scienze dell’Educazione Corsi di perfezionamento sulla Funzione direttiva e ispettiva nelle scuole (Anno Acc.1995); ASIRD, Corsi autorizzati per l’aggiornamento del personale della scuola, (Firenze 8-23 marzo 1997); Direzione Didattica Statale I Circolo Sesto Fiorentino, Corso di aggiornamento su: Il bambino e lo svantaggio (17 marzo 1998).

VICOMAGGIO
Dibattiti, conferenze, incontri

Biblioteca Comunale di Suzzara, incontro su: Handicappati un problema? (3 Marzo 1979); ENDAS, Tavola rotonda su: Non sederti sulla salute (Firenze 23-28 dicembre 1986);

LOCOROTONDO

Comune di Locorotondo Conferenza territoriale per l’Infanzia e l’Adolescenza (Locorotondo 5 luglio 1989); Comune di Potenza, Croce Rossa Italiana e AIAS, Incontri su: Il ruolo del docente di sostegno (8 aprile 1989); Comune di Castel Giorgio, Incontro-dibattito sul tema: Una società senza barriere (Castel San Giorgio 27 gennaio 1990).

Relatore in convegni e congressi

Congresso Nazionale (13 ottobre1974) Il rischio neuropsicopatologico in età prescolare organizzato dalla Società Italiana di Neuropsichiatria Infantile (SINPI) tenuto a Taormina, a cui partecipa con un lavoro su Problemi di espressione, comunicazione e rapporto nell’asilo-nido; Convegno-seminario sulle Problematiche del linguaggio e della comunicazione verbale, organizzato dalla Provincia di Bergamo (Bergamo 5 settembre 1979); Congresso Internazionale su: Handicap e disabilità di apprendimento, organizzato dall’Università di Roma ( 25-26 settembre  1982);

CHIAVARI
FORTEZZA DI FIRENZE

Convegno su: Canottieri e nuoto, ENDAS, (Firenze 6 novembre 1982); Convegno su: Prevenzione e cura dell’handicap. Interazione scolastica e programmazione educativa e didattica, Distretto Scolastico n.58 di Cuneo e dall’ANFFAS di Cuneo (16-17 aprile 1983); Convegno su Antonio Gonnelli-Cioni antesignano-Chiavari città simbolo della pedagogia speciale, Comune di Chiavari e  ASSIO (3 maggio 1986); Convegno su: Una integrazione possibile, Comune di San Lazzaro di Savena e Distretto Scolastico 32 (13-15  settembre 1990);

Convegno-Seminario su: Cultura e handicap-Opportunità e garanzie di integrazione sociale, Regione Toscana, Provveditorato agli studi di Firenze e IRRSAE Toscana (Empoli 10-11 maggio 1991); Convegno di studi su: Integrazione scolastica e modalità di attuazione, Amministrazione Provinciale di Catanzaro (Cirò Marina 15-16 aprile 1994).

La professione di pedagogista di Guido Pesci si racconta anche per l’impegno di direttore della Rivista L’Insegnante Specializzato, uno strumento privilegiato per far transitare interessi e orientamenti sulla pedagogia, sotto il profilo scientifico, culturale e politico; un obiettivo che si coglie con gli editoriali e con articoli con cui viene testimoniata la necessità sociale di perseguire gli obiettivi della pedagogia.

CIRO MARINA

Join our
mailing list

to stay up date

Please enter a valid e-mail