Anno 2020

Guido Pesci scrive con i caratteri delle Edizioni Scientifiche ISFAR Firenze la nuova edizione del metodo Memory Power Improvement (MPI).

Nel numero 23 della Rivista Nuovi Orizzonti appare con un articolo su: “Moral Insanity” e nel numero 24 con “René Essieux: Psicomotricità Funzionale® ed esperienze pratiche”.

Nella Rivista 43 Pedagogia Clinica -Pedagogista Clinico® scrive gli articoli: “Movimento dei Pedagogisti Clinici” (archivio) e “Analisi socio-educative perseguite dal movimento dei Pedagogisti Clinici”. In questo stesso anno esce nei caratteri delle Edizioni Scientifiche ISFAR Firenze, con il volume: “Uomo Geometrico”, scritto in collaborazione con Marta Mani.

Tra le sue invenzioni nel 2020 si aggiunge il metodo  LabyrinthWay®.
Intanto nel suo Blog si sommano gli articoli: “ Discalculia o dismathèma?”; “Uomo Geometrico”; “PsicoFiabe, storia di un metodo”; “Scuola Magistrale Ortofrenica di Firenze”; “Leonardo, vocazione educativa”;“Scuole magistrali ortofreniche”; ”Neuropsichiatra alla vicepresidenza ANPEC”; “ Cinematica e geometria”; “Aggiustamento sulla musica”; “ISFAR centro di ricerca scientifica”; “Il pedagogista nel ruolo di insegnante. Nel Blog ANPEC: Sviluppo socio-culturale e Pedagogia Clinica”; “ Pedagogia Clinica anno di nascita”; “Professione Pedagogista Clinico® “: “Pedagogia Clinica Formazione”; “ Pedagogia Clinica Scienza che non si studia …ma!; “Educare ridendo”; “Umorismo e memoria”; “Semiotica e Pedagogia Clinica”; “Neuropsichiatria e Pedagogia Clinica”; ”Pitture ornamentali”; “ Pedagogisti clinici e inserimento degli handicappati nella società”; “Educazione sessuale e Pedagogia Clinica”; “Pedagogia Clinica e psichiatria esistenziale”; “Vecchio e vedovo”; “Paura di non sapere amare”; “L’uomo e la donna”; “Coppia e Pedagogia Clinica”; “Movimento dei Pedagogisti Clinici”; “La parola alla donna”; “Pedagogia Clinica Il problema donna”; “Animare l’intricato labirinto della memoria”; “Il continuum spiralizzante”; “Nascita del metodo Prismograph®“: “Organizzazione plastico dinamica obiettivo del metodo BonGeste”; “Potenziamento delle abilità Mnestiche”; “Ritmo e organizzazione spaziale; Metodo BonGeste”, “Tracce geometriche in movimento”; “ Geometrie in movimento. Nel Blog dell’Associazione Psicomotricisti Funzionali (ASPIF) pubblica gli articoli: “Professione Psicomotricista Funzionale®”;“Analisi Psicomotoria Funzionale”; “Psicomotricità Funzionale® esperienze di acquaticità”; “Jean Le Boulch in dialogo con l’acqua”.
Guido Pesci mantiene attiva la qualifica di Direttore Scientifico e docente alle Formazioni per la professione di Pedagogista Clinico® e per la professione di Psicomotricista Funzionale®. Durante tutto il periodo della pandemia causa Covid-19 è intervenuto in tante occasioni con video adatti a elaborare positivamente l’emergenza, e ha continuato la sua opera di docente in piattaforma webinar.

Anno 2021

Agli inizi dell’anno in qualità di presidente ANPEC Guido Pesci convoca incontri regionali in webinar con gli iscritti per chiedere loro la disponibilità a scrivere specifici capitoli di un libro che avrebbe assunto il titolo Ministero dell’Educazione VS Ministero dell’Istruzione.  Nell’anno il libro viene pubblicato come Libro Bianco, edito dall’Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici, con una sua prefazione.

Guido Pesci è autore del volume Metodo Educromo®-Teoria e pratica per dominare le difficoltà di lettura e continua il suo impegno di rappresentanza come Presidente dell’Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici e della Società Nazionale Pedagogisti ed Educatori, e pure come Direttore Scientifico dell’ISFAR e della Scuola Jean Le Boulch.
Nel numero 25 della Rivista Nuovi Orizzonti appare con un articolo su: “Psicomotricità Funzionale e Universo delle ambiguità”. Nella Rivista 45 Pedagogia Clinica -Pedagogista Clinico® scrive “Virginia 16 anni” e l’articolo in archivio, scritto assieme a Marcella Matteucci: “Intervento di Pedagogia Clinica in risposta ad un soggetto con sofferenza neurologica”.
Con le Edizioni OMEGA, coautore Marta Mani, scrive il volume dal titolo: “Pedagogia Clinica. La scienza distintiva della professione di Pedagogista Clinico”.

Assieme ad Antonio Viviani scrive il volume “Pedagogia Clinica. Scienza avvalorata dal Reflecting”, edito da Armando, Roma.

Nel suo Blog continuano i contributi: Movimento dei Pedagogisti Clinici. Gruppo animatore; Formazione Post Universitaria delle Professioni; Guido Pesci. La sua voce da una piazza dove hanno avuto sede gli avvenimenti più significativi della storia di Firenze e d’Italia; Il facile mestiere di genitore; Lettura di un’opera del 1773 Dissertazione sull’educazione fisica de’ fanciulli dalla loro nascita fino alla pubertà.
Nel blog ANPEC Guido Pesci ha pubblicato: Libro Bianco “Ministero dell’Educazione VS Ministero dell’Istruzione; La Pedagogia Clinica Nuovo libro; Verifica delle PAD (Potenzialità Abilità Disponibilità) per conoscere la persona;Pedagogista Clinico Docente; Chi è il Pedagogista Clinico. Guida per gli utenti; Pedagogista Cinico, pecularietà; Il Pedagogista Clinico non fa diagnosi; ANPEC. Eco e diffusione; Pedagogia Clinica. Postulati e prassi; Pedagogista Clinico®. Professional leadership; ANPEC. Medaglia del Presidente della Repubblica;

Garanzie che caratterizzano la professione di Pedagogista Clinico® Il metodo Touch ball®; Pedagogia Clinica non è il naming di un prodotto; Il Movimento dei Pedagogisti Clinici; Pedagogista Clinico®. Competenze caratterizzanti; Fattori oggettivi per riconoscere il Pedagogista Clinico®
Pedagogia Clinica. Come nasce la Pedagogia Clinica?; Pedagogia Clinica. Elementi fondativi; Il Pedagogista Clinico e il percorso conoscitivo della persona; Il Pedagogista Clinico in rete con altri professionisti; Metodi e tecniche del Pedagogista Clinico; L’educazione in Pedagogia Clinica; Apprendere dalla persona; Lemmi distintivi del Pedagogista Clinico.

Anno 2022

Nel numero 46 della Rivista  Pedagogia Clinica -Pedagogista Clinico® scrive due articoli:  “Il flagello ispiratore la Pedagogia Clinica”; “Pedagogia clinica e cellula sociale”.

Guido Pesci in questo anno, è Autore, assieme a Paola Ricci e Letizia Bulli, del Dizionario di Psicomotricità Funzionale, apparso nelle edizioni Armando, Roma.

Nel suo Blog continuano i contributi: Immagini simboliche; Abusi di una società morbigena; Aiuto a giovane diagnosticato ADHD; Adolescente-Dalla dipendenza verso l’indipendenza; DIS; Professione Psicologo CaleIdeoscopie; I compiti evolutivi dell’adolescente; Il pensiero eclettico; Guido Pesci, giornalista, collaboratore dell’Enciclopedia Grolier; DSA Lussazione sociale; Tecniche immaginativo fantasmatiche Modificare il fondo fantasmatico.
In questo anno i suoi articoli pubblicati nel sito ANPEC sono stati: Scuola per Tutti (École pour Tous); Anna Pesci, scienziato che ha avvalorato la Pedagogia Clinica; Lanfranco Rosati, scienziato e personaggio illustre che ha avvalorato la Pedagogia Clinica; Nuova Collana Pedagogia Clinica Pedagogista Clinico; Giorgia Meloni “Bullismo prevenzione e intervento”; Convegno ANPEC Regione Lombardia; ANPEC e Trentennale della Provincia di Prato; Intervista alla Professoressa Anna Pesci; Pedagogia Clinica Scienza avvalorata dal Reflecting; Ministero dell’Educazione vs Ministero dell’Istruzione; Dizionario di Pedagogia Clinica; L’attualità di un’acuta riflessione di Gianni Rodari sul tema dei compiti a casa apparsa sul quotidiano Il Paese Sera del 9.4.1972.
Articoli di Guido Pesci sono apparsi nel siti pedagogistaclinico.eu: Formazione personale del Pedagogista Clinico® .(Rubrica Competenze e abilità; Difficoltà di linguaggio e inclusione (Rubrica Scuola); in Riyista Accademica di Pedagogia Clinica (educlinica.it), (Rubrica Radici e nascita della nuova scienza:
Pedagogia Clinica. Attributo di Scienza; Il flagello ispiratore la Pedagogia Clinica; Pedagogia Clinica: il movimento culturale; L’anima di un impegno. In Epistemologia e ricerca; Ministero dell’Educazione: L’Uomo Compasso; La ricerca scientifica in Pedagogia Clinica; Mediazione; Il corpo in Pedagogia Clinica; Difficoltà espressivo-elocutoria; Multidisciplinarietà come trama educativa; Pedagogia Clinica: principi di una formazione; Pedagogia Clinica Il contributo fantasmagorico dei sumeri; Pedagogia Clinica. Fantasmagorie egizie. In Metodi, tecniche e strumentari: Coreografia Fonetica®; Riflettere per fecondare pensieri e azioni; WritingCodex® di Anna Pesci*, Guido Pesci*; PsicoFiabe® e fantasia immaginativa; La conquista di una personalità libera e armoniosa, In Apprendere le necessità della persona: Misure affidate ai test;
Apprendere le necessità; Anti-stadialità; La verifica pedagogico clinica e l’anti-riduzionismo; Le idee innovative della Pedagogia Clinica; Osservare per apprendere e intervenire in aiuto.
Guido Pesci mantiene le cariche rappresentative in diverse Associazioni, continua ad esprimersi nel suo ruolo di Direttore Scientifico dell’ISFAR e nel volgere a termie l’anno 2022 prefaziona il volume Dizionario di Pedagogia Clinica e Ministero dell’Educazione Vs Ministero dell’Istruzione, ambedue pubblicati con i caratteri della Casa Editrice Armando Roma.

Anno 2023

Guido Pesci è presente fra le autorità al Convegno organizzato dall’ANPEC  nella sede della Regione Lombardia a Milano su: Giovani generazioni tra transizione e fragilità-Lo sguardo pedagogico clinico in dialogo con il territorio.

Egli anima il mondo della scienza con molti suoi articoli apparsi nel suo Blog: -“Le necessità della persona, Difficoltà nella fluenza verbale”; “Programma a spirale”; “Aiutare la coppia a ritrovare le intese”; “Età evolutiva”; “Newlexia®”. “Interventi mirati alle risorse; Chi si riconosce nell’arroganza?; Associazione Internazionale di Psicanalisi Eclettica; Il marchio registrato di Pedagogista Clinico; Centro Ricerca Kromos. Molti altri suoi articoli trovano spazio nel Blog ANPEC: “Pedagogia Clinica-autenticità di una scienza”; Pedagogia Clinica-Autenticità di una scienza di Luca Fabbri – Armando Roma; Impariamo dai giovani; Disegno e gioco. L’azione educativa del Pedagogista Clinico®; Pedagogia Clinica Ciak, si gira!;  Politica della solidarietà; Georges Demeny e il suo metodo; Fare il genitore; Sintesi storica dell’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Clinici; L’uso della metafora in Pedagogia Clinica; Il divenire della Pedagogia Clinica; Mediterraneo senza handicap; Cooperazione con i Paesi Extra Europei; Manifestazioni di disagio nella scuola e nella famiglia.
Esce in diverse rubriche della Rivista Accademica di Pedagogia Clinica (educlinica.it), con i titoli: Rubrica Epistemologia e ricerca:  “Ministero dell’Educazione”; “Cellula sociale e Pedagogia Clinica”; Rubrica  Metodi, tecniche e strumentari: “Dinamismi figurativi ispirati al Reflecting”; “La Nuova Maieutica”.
Apre il dominio rivistapedagogiaclinica.it  ed offre ai lettori  un recupero di tutti gli articoli e delle rubriche ANPECNews e Echi della Stampa.
Apre e cura i domini: pedagogiaclinicamilano.it, pedagogistaclinico.org., pedagogisticlinici.it, e professionepedagogistaclinico.it, Integra il sito ANPEC di Instagram e facebook Regione ANPEC Calabria.
Nella sua qualità di presidente  della Società Pedagogisti e Educatori (SINPE) sviluppa ogni possibile accredito alla professione delle tre figure professionali rappresentate: Pedagogista Clinico, Pedagogista e Educatore. Nelle rispettive rubriche di questo sito appaiono propri contributi scientifici. In Rubrica Scienza e cultura: Pedagogia Clinica e l’universo delle ambiguità; Pedagogia e educazione nel XX° secolo”; “Pedagogia e educazione del Nuovo Umanesimo”; “Pedagogia e educazione nel mondo classico”; “Il Pedagogista protagonista nella storia dell’uomo”; “Pedagogisti e educatori Vs alienisti”; “Il pedagogista negli istituti medico-pedagogici”; “Il pedagogista negli istituti medico-psico-pedagogici”; “Il Pedagogista, professionista impegnato negli istituti medico-pedagogici provinciali (IMPP)”; “I pedagogisti responsabili dei centri di recupero e di riabilitazione”; “Il pedagogista dipendente delle Amministrazioni Locali”. In Rubrica Aggiornamento e formazion:“George Demeny e il suo metodo”; “Il Pedagogista non fa interviste”; “Pedagogia terapeutica”; “Pedagogia e educazione ispirate dai “Piani”; “Pedagogia e educazione ispirate dai Metodi”; “Professione Pedagogista”; Pedagogista, professione non confusiva”; L’anamnesi in pedagogia; “Pedagogista, scienza e professione”; “Il Pedagogista a tutela della propria professione”; “Il Pedagogista e le nuove vie di sviluppo”, In BLOG: “Armonia del movimento”; “Il metodo Demeny”; “Il pedagogista non consiglia”; “Nuova pedagogia”; “Oltre  la psicologia verso la pedagogia”; “Associazioni professionali in un sistema di regolamentazione moderno”; “Pedologia nell’ottica vigoskijana”; “Pedagogia della scrittura”; “Sotto l’influenza del pedagogista l’allievo cresce e matura”.
Guido Pesci quale presidente Associazione Insegnanti Specializzati (ASSIS), continua la sua opera iniziata nel 1980 nel sostenere la categoria degli Insegnanti Specializzati o di Sostengo, con i contributi che si leggono in questo anno nel  sito: associazioneinsegnantispecializzati.it e in facebook. Nel sito, diviso in rubriche, si leggono: In Cultura e Scienza: “Politica e diversabilità; “Etichettare e classificare gli allievi”; “L’arte del vero magister è saper osservare”; “Conoscere l’allievo un problema antico”; “I disabili nel medioevo”; “Disabili e società romana”;
“Gli asclepei in aiuto ai disabili”; “Il disabile in Grecia: Atene e Sparta”; “Società e persone disabili in Egitto e Palestina”; “La persona disabile e il Codice di Hammurabi”; “Biografia di Antonio Gonnelli Cioni”; “Corso di Ortofrenia tenuto a Milano da Antonio Gonnelli-Cioni (anno scolastico 1894-95)”; “L’Ortofrenia”; “La pratica educativa del metodo di Sante De Sanctis”; “L’Insegnante Ortofrenico e il metodo di Giuseppe Montesano”; “Le conferenze del prof. G. F. Montesano ai maestri di Genova”; “Trattamento dell’onicofagia”; “Valutazione dell’intelligenza; “Congresso Internazionale dell’Assistenza all’infanzia”; “Dell’educazione emendatrice”; “Disortografia: Autori del XX secolo”; “L’Insegnante specializzato e l’evoluzione storica dell’integrazione”; “Rispetto dei diritti di tutti”; “I perché di un convegno”. In Rivista: “L’educazione dei fanciulli frenastenici”; “La disabilità,  analisi critica di Lev Semenovic Vygotskij”; “Disortografia. Il contributo di Meumann”; “I problemi di linguaggio”; “La programmazione”; “L’anamnesi”; “Autonomia e mobilità del minorato della vista”; “Disturbi lacunari”; “Obiettivi dell’educazione del minorato della vista”; “Recuperare lo svantaggio del non vedente”; “I Problemi relazionali”; “Disadattamenti da cause socio-culturali”; “Minorato della vista: metodo di insegnamento”; “Il primo impegno decodificatorio”; “Il quaderno modulare: una tecnica di insegnamento”; “Importanza di una metodologia per l’integrazione”; “L’educazione strutturo-ritmica”; “La comunicazione con gli handicappati psichici attraverso il gioco”; “Piano educativo individualizzato per il non vedente nella espressione geometrica”; “L’integrazione scolastica, critica e spunti propositivi”; in Rivista: “Epilessia: tra pregiudizio sociale e progettualità educativa”; “ Dislessia: una riflessione”; “Il tatto come strumento per l’educazione all’immagine”; “I comportamenti non verbali nell’interazione educativa”; “Dominanza laterale e lateralità”; “Disfasia evolutiva. Analisi funzionale delle abilità linguistiche”; “Aspetti socio-psicologici della famiglia del bambino disabile”; “Essere genitori di un bambino con handicap non è un ruolo che una persona sceglie”; “Tecniche di drammatizzazione e pluralità espressive”; “Schemi motori e gestualità: riflessioni sulle attività educative con bambini da 2 ai 3 anni di età”: “Perché conoscere i primi nove mesi di vita del bambino”; “Pediatria: prevenzione e orientamenti educativi”; “Memoria e ritardo mentale”; “Memoria: modalità di recupero”; “L’adolescente in rapporto a sé e agli altri”; “Ipoacusia e integrazione scolastica un percorso educativo e didattico nella scuola media”; “Nota Bio-Bibliografica di Antonio Gonnelli-Cioni”; “Insegnanti Specializzati e utilizzo del personale di Enti Locali”; “Il mito del danno cerebrale minimo”; “Antonio Gonnelli-Cioni”; “Le normative richiedono all’Insegnante Specializzato…”; “L’ U. P. S., l’Unità Pedagogica di Sostegno prossima ventura”; “Insegnanti di sostegno. Note e discussioni”; “Il G.L.H. e il Piano Educativo Individualizzato”; “Il termometro del malcontento”; “L’inserimento di una alunna afasica in una scuola media: bilancio dell’esperienza dì un insegnante di sostegno”; “Dall’educazione musicale alla musicoterapia”; “Dipartimento Educazione Scuola  A.N.M.I.C.”; “Analisi dell’esperienza di un servizio territoriale”: “Riflessioni e indirizzi”; “L’orientamento spaziale in un bambino insufficiente mentale”; “Aspetti socio-psicologici della famiglia del bambino disabile”, In BLOG: “Mito e realtà del professore nuovo”; “Discalculia? Esercizi per l’addestramento”; “Gli insegnanti: cani da guardia del potere?”; “La formazione del diversabile: principi “; “La formazione degli insegnanti specializzati nel 1938”; “Dialogo corporeo e prevenzione”; “Scientificazione/individualizzazione. Scelte metodologiche”; “L’insegnante Specializzato e il coefficiente di sviluppo intellettivo”; “L’Insegnante Specializzato e l’approccio zoologico”; “Scelte metodologiche: banalità/originalità”:“Scelte metodologiche: appoggio/appoggi”; “L’urgenza di formare Insegnanti Specializzati”; “L’Insegnante Specializzato e l’ortopedia psichica”; “L’Insegnante Specializzato non classifica”; “Piano Educativo Individualizzato e integrazione scolastica”; “L’Insegnante Specializzato e la disgrafia”. Nell’ultimo mese dell’anno escono in e-Book, editi dalle  Edizioni Scientifiche  ISFAR Firenze, il volume Il facile mestiere di genitore-Dinamismi figurativi per riflettere,  scritto da Guido Pesci e Antonio Viviani, e Pedagogia clinica in classe, autori Guido Pesci e Anna Pesci.
Nella sua qualità di Presidente ANPEC Guido Pesci stila una intesa con l’ISFAR e l’Agence Nationale des Personnes Handicapees (ANPH) del Dijbouti, per accogliere nei corsi di formazione in Pedagogia Clinica a Firenze  quattro laureati del Dijbouti al fine di prepararli a svolgere l’attività professionale e in seguito  dare inizio alla formazione in Pedagogia Clinica agli allievi dell’Università del Gibuti.