Pedagogia Clinica come novità della moda

Pedagogia Clinica come ultima novità della moda, conformemente agli usi e al gusto del tempo e in un certo periodo, è questo che avversa? (Domanda di Marta Mani a Guido Pesci)

Risposta:
Ogni disimpegno intellettuale, ogni anomia, sostengo siano da avversare e lo abbiamo dimostrato, sostenuti dalla determinatezza degli obiettivi e dall’illimitatezza delle aspirazioni, impegnati in una evoluzione progressiva nel tempo, basi essenziali per originare una scienza e una professione. Una avversione che ha l’intento di evitare che la società sia afflitta da ignoranti che si impancano a parlare e qualcuno perfino a scrivere e ad insegnare Pedagogia Clinica, senza alcuna formazione, senza avere impegnato il tempo per leggere le opere pubblicate e, ancor meno sperimentato i tanti metodi grazie ai quali questa scienza può vantare la sua autonomia. Avversione all’ignominia, ai tarocchi, alle virtù posticce di eroi finti e reputazioni scroccate.